miti da rally:

lancia Fulvia / Lancia Delta hf integrale

Fiat 131 Abarth Rally: la grinta operaia al potere.

fiat 131La Fiat 131 Abarth Rally è una versione, elaborata dalla Abarth , della nota berlina Fiat 131 , costruita tra il 1976 e il 1978 in 400 esemplari. La Abarth Rally nacque dall'esigenza di sostituire la Fiat 124 Abarth Rally che all'inizio degli anni '70 era arrivata alla fine della sua lunga carriera agonistica. Nella sua lunga militanza nel Campionato mondiale rally , la 131 Abarth è riuscita a conquistare tre mondiali costruttori , una Coppa FIA Piloti ed un mondiale piloti , tutti tra il 1976 e il 1982. Nel 1982 la 131 Supermirafiori 2000 Volumetrico Abarth sostituirà la 131 Abarth per quanto riguarda la produzione in serie ma non nel mondo delle corse. Sin dalle origini, il progetto della Abarth Rally doveva servire da base per un'elaborazione destinata all'uso agonistico e i 400 esemplari stradali erano necessari per l'omologazione nel Gruppo 4 della versione Corsa . Vai all' articolo completo

Lancia Stratos: il futurismo portato in gara.

lancia stratosLa Lancia Stratos HF è un' automobile con carrozzeria di tipo coupé , prodotta dalla casa automobilistica italiana Lancia dal 1973 al 1975 , su disegno di Marcello Gandini per Bertone . Il nome ufficiale è "Strato's", con l' apostrofo , ma è universalmente nota come "Stratos". La " Stratos Zero ", presentata allora come "Prototipo Zero" era una dream car esposta per la prima volta come prototipo al Salone dell'automobile di Torino del 1970 dalla carrozzeria Bertone; fu presentata come progetto di autovettura sportiva a motore centrale (era quello di una Lancia Fulvia recuperato in una demolizione), di concezione avveniristica per quei tempi. Vai all' articolo completo.

Ford RS200.

Austin 7La Ford RS200 è un' autovettura da competizione prodotta dalla Ford dal 1984 al 1986 per gareggiare nella categoria Gruppo B dei rally. Dopo l'introduzione della nuova Ford Escort nel 1981 , la Ford Motorsport pensò allo sviluppo di una vettura a trazione posteriore e turbocompressa per affrontare i rally Gruppo B , dando il via alla Escort RS 1700T. Tuttavia alcuni problemi nello sviluppo portarono la Ford ad abbandonare il progetto nel 1983 , perdendo la possibilità di poter entrare nel Gruppo B. Non volendo abbandonare l'idea di una vettura da rally e non volendo perdere inutilmente i costi di produzione della 1700T, si decise di costruire una nuova vettura dotata di trazione integrale e motore centrale, per competere al meglio con le avversarie Peugeot e Audi . Vai all' articolo completo

 

Sponsor

Sponsor

Sponsor

Sponsor